I nostri libri


Scoprilo su amazon!
L'OSMIZA SUL MARE
di Diego Manna

Quinto posto nella narrativa italiana in FVG in dicembre 2016.

Le osmize sono piccoli angoli di paradiso dove i triestini adorano trascorrere il proprio tempo, godendo della compagnia reciproca mentre tutto il resto sembra di colpo perdere importanza, come per magia.
Nell’Osmiza sul mare, che forse esiste o forse no, ventitré improbabili personaggi ci racconteranno altrettante storie strampalate. Conosceremo così la leggenda di Julian Raven, il pirata capace di affondare le navi nemiche con una sola freccia, o quella di Arsalan, genio della lampada alle prese con la burocrazia dei tempi moderni, passando dalle perle di saggezza dispensate alle leonesse della savana da un orango particolare o dagli esperimenti musicali di Gesù alle prese con la creazione del mondo.
I racconti degli scienziati ci porteranno alla scoperta del cervello e degli effetti del vino su di questo, quelli dei giovani poeti ci narreranno le più belle storie d’amore, mentre i vecchi ricorderanno i bei tempi andati e come si stava meglio quando si stava peggio. Accanto a loro, il tavolo dei viaggiatori e infine il trespolo dei gabbiani, o cocai. Perché anche gli animali, in fondo, hanno sempre una bella storia da condividere.
Risate, lacrime, pensieri, filosofia, demenza senile, crisi adolescenziali, vino, pane e formaggio. Tutto questo ci attende nell’Osmiza sul mare.


Scarica l'ebook!
 CIACOLE AL PEDOCIN
di Micol Brusaferro

Dopo il successo del primo libro dedicato al Pedocin, ecco tornare più divertenti che mai le ciacole e gli aneddoti dallo stabilimento balneare più amato di Trieste.
El Pedocin, il cui vero nome è Bagno Lanterna, è l'unico stabilimento balneare in Europa in cui donne e uomini sono ancora separati da un muro.
L'autrice Micol Brusaferro dipinge un quadro divertentissimo della situazione.




Scoprilo su amazon!
 ZINQUE BICI E UN AMARO MONTENEGRO
di Diego Manna

Piaza Unità. 4 agosto 2013. ore 9.
Zinque bici, coi rispetivi compagni de viagio, parti.
Verso el Montenegro.
Verso l’est. Dove nassi el sol. Dove ga origine la luce. Dove tanti filosofi ricerca el significato dela vita. O forsi, semplicemente dove che la bira costa de meno.
In borsa, solo le robe de cui no se pol far a meno, perché ogni chilo in più costerà fadiga e sudor: calze, mudande, maiete e braghete.
E una fiasca de Amaro Montenegro.
Perché? Perché i xe convinti che in Montenegro no i lo gabi mai visto.
Ma sarà veramente cussì?
L’unica xe continuar a pedalar, passando per Slovenia, Croazia, Bosnia e infine Montenegro, in un tour dei Balcani carigo de incontri, pensieri, disaventure e carnaza, che solo el lento inceder dela bici permeti de viver pienamente.




Scoprilo su amazon!
 POLSKA... RIVEMO!
di Diego Manna e Michele Zazzara

Secondo classificato al Premio Nazionale per la Letteratura Dialettale "Salva la tua lingua locale", gennaio 2014.

Sette bici, due vecchi, un gabbiano e una cornacchia. Tre viaggi diversi che si alternano e si intrecciano lungo un filo conduttore unico, quello che ci porterà da Trieste fino a Cracovia.
Diario di una divertente avventura ciclistica intervallato dalla riscoperta delle tradizionali maldobrie e dalla simpatia dei pupoli di Michele Zazzara. La doppia linea di narrazione permette al libro di presentare due tipi di dialetto, uno “più giovane”, usato nel ciclodiario in prima persona, e uno più “anziano”, usato nelle maldobrie.
Uno degli obbiettivi del libro è infatti quello di voler illustrare l'evoluzione del dialetto triestino tra le diverse fasce di età della popolazione.


Scoprilo su amazon!
ZINQUE BICI, DO VECI E UNA GALINA CON DO TESTE
di Diego Manna e Michele Zazzara

Secondo posto tra i saggi più venduti in FVG nel giugno 2012, menzione speciale al premio Nazionale per la Letteratura Dialettale 2015.

Scritto interamente in dialetto triestino, il libro è diviso in due sezioni che si alternano e si fondono tra loro.
La prima racconta il viaggio in bicicletta di cinque ragazzi triestini, tra cui gli autori stessi, da Trieste a Budapest, sette giorni per 650 chilometri totali, tra cani inseguitori e tentativi di corruzione del capotreno durante il viaggio di ritorno.
La seconda sezione racconta le maldobrie di Ucio e Ciano, due anziani triestini in osmiza, che, ispirati dalle disavventure dei ciclisti, si racconteranno alcune storielle divertenti. Tra queste, la vittoria all'Olimpiade delle Clanfe di Roberto Dipiazza, che ha preceduto quindi in questa specialità l'attuale sindaco Roberto Cosolini.


Scarica l'ebook!
 EL PEDOCIN
di Micol Brusaferro

Libro più venduto in FVG da giugno 2015 a gennaio 2016.

Piccolo vademecum sullo stabilimento balneare più famoso di Trieste, per destreggiarsi tra perizomi improbabili, tette al vento e ciacole in libertà.
El Pedocin, nome con cui i triestini si riferiscono allo storico stabilimento balneare alla Lanterna, è l'unico bagno in Europa dove un muro separa gli uomini dalle donne.
Moltissimi ovviamente gli aneddoti, tutti divertentissimi.
Il libro raccoglie l'esperienza dell'autrice, che, da buona triestina, non disdegna assolutamente le pause-relax al Pedocin.



Scarica l'ebook!
 TRE VOLTE MONON BEHAVIOR
di Diego Manna

Feltrinelli Trieste Top Five books, Dicembre 2010.

Terzo capitolo della saga Monon Behavior. Gli studi si moltiplicano, dalla classificazione del caffè triestino al saggio sulla furlanità di Dio. Si aggiungono inoltre rubriche zoologiche e grandi progetti, quali il parco del mare, la riconversione della Ferriera di Servola e la TAV.
Il migliore dei tre titoli chiude alla grande la trilogia
Ma il Monon Behavior 4 è in arrivo nel 2015. 
 E probabilmente sarà un Pre-Quel.


Scarica l'ebook!
MONON BEHAVIOR CIU
di Diego Manna 

Secondo posto tra i saggi più venduti in FVG da dicembre 2009 a maggio 2010.

Il secondo capitolo della trilogia dei Monon Behavior. Si torna a parlare di clanfe, di “fauna” tipica triestina, di istrianismi, ovvero tattiche per risparmiare, e spunta una nuova rubrica dedicata alla botanica impossibile.




Scarica l'ebook!
MONON BEHAVIOR
di Diego Manna

Primo posto tra i saggi più venduti in FVG da ottobre a dicembre 2009.

Il primo di una trilogia diventata culto a Trieste. Un modo originale e spiritosissimo di raccontare Trieste ed i triestini, una ricerca comico-scientifica sulla città ed i suoi abitanti: le loro manie, i loro paradossi, il loro spirito di vita trasformati in un allegro e divertentissimo pamphlet.





Nessun commento:

Posta un commento

Disi la tua, ale!