sabato 31 ottobre 2015

I dieci comandamenti, triestin version

solito pupolo che no centra 'ssai coi
dieci comandamenti ma fa rider.
I dieci comandamenti sono finalmente stati tradotti anche nelle lingue e nei dialetti minori, in modo che tuti possi capir ben.
Ecco l'egregio lavoro linguistico culturale georeferenziatorio svolto da Rude Tergeste.

I Diese Comandamenti:
  1. No stà gaver altri dii oltre che mi. Se no te speto fora.
  2. No stà adorar i pupoti, no te ga più tre ani.
  3. No stà ciamarme co magno o co dormo.
  4. Onora le feste se no te va lavorar. Muss.
  5. Onora tu mare e tu pare se no co i mori no te bechi un.
  6. No stà far longhi. Te finissi o a Catinara o in Coroneo.
  7. No stà far el mona co le babe dei soci tui.
  8. No stà rubar, gnanca ai altri ghe vanza. Fora che ai furlani.
  9. No stà parlar cazade.
  10. No star a desiderar le robe dei altri, lori le ga e comunque i xe stronsi come ti.



giovedì 29 ottobre 2015

Anche le formiche nel loro piccolo no ga voia de far un cazzo

Sfatato il mito delle formiche operose come furlane.
Sembra siano in realtà più triestine fancazziste.
Ecco l'importantissimo studio scientifico che lo dimostra:




In pratica ci sarebbero proprio delle formiche operaie specializzate in fancazzismo.
Non possiamo ovviamente sottovalutare l'importanza di questa scoperta che, se confermata, rivoluzionerà il mercato del lavoro.
Per questo abbiamo già aperto una nuova specializzazione nella nostra Università delle nagane, l'indirizzo fancazzista.
Iscrizione automatica per tutti quelli che no ga cazzi de far la richiesta d'iscrizione.

Tuttavia, forse semplicemente gli autori si sono imbattuti in una specie già segnalata dal nostro Zooillogic Department nel Tre Volte Monon Behavior, la formiagola (Formica fusca canterina, Doremi), che illustriamo nuovamente perchè qua nissun ne ga pel cul e dopo pensa de gaver scoperto la merica o la tomica.

Formiagola
Formica fusca canterina Doremi  


Pupolo de Erika Ronchin

The formiagola is a very particular white formigola, characterized by the fact that she doesn't like to work, but she prefers to sing like the ceecala.
Unfortunately, the formiagola is very stonated and emits a verse very similar to the worst miagoly of the world, and this is the origin of her name.
This species is originary from Friul, where all the formigoles are the top of the top of the working heroes, and there is even an annual working championship between different colonies to establish which colony is the best worker of the year. The winner colony will have a new space to colonize, so they will be able to work more and be happy. In the last two edictions of the championship, the new colonizable space was a piece of cement, so the job was even more difficult and the formigole even more happy.
However, the formiagola is different and have rebelled from this system.
Many zoologists think that the formiagola evolved from an ancient black formigola. A day, while drinking a taj di tocai (now called friulano), a lanfur rovesciated accidentally some wine over the colony of this formigola. The queen, instantaneously imbriagated, began to fecundate the eggs with the wine, and a lot of small bevandelous formiagole were generated, with the same colour of the tocai, and began to sing all together.

E sempre a riguardo del fancazzismo, ricordiamo anche l'importante articolo che dimostra che le aziende (comparabili a formicai) funzionano meglio promuovendo i propri dipendenti alla cazzo.

Monon Behavior in the world. La rubrica dedicata ai più importanti studi scientifici VERI che ci hanno praticamente rubato. Maledeti ciò.



martedì 27 ottobre 2015

Il Plevan di Malborghet

Carte del frico, approfondimento culturale numero 3/82.


IL PLEVAN DI MALBORGHET


Pupolo de Erika Ronchin

Il parroco di Malborghetto, protagonista di una nota canzone popolare e promotore di efficaci metodi contraccettivi.





E il plevan di Malborghet al è stât tre dîs in tal liet cun la massarie
che par no lassale plene lui le à rot il fîl de schene cun la manarie
La masarie dal plevan e ha sclipat el capelan par fa la scuete
Je me ha dit che ha biei voi ma son come doi pedoi a tor pa muse
Je me ha dit che ha un biel nas ma al è grand come il garage dall’automobil
Je me ha dit che ha bielis tetis ma son come le sachetis de ghiachete
Je me ha dit che ha un biel cul ma al è grand come un baul plen di varuscli
Je me ha dit che ha un biel liet quatri breis e un cavalet e duarm par tiare
Se tu sintis quan che pisse je le molle fisse fisse par tempieste
Je me ha dit che ha un biel tai ma al promete e no da mai
e che s’al tegni
Traduzione:
Il parroco di Malborghetto è stato 3 giorni a letto con la massaia
e per non lasciarla incinta gli ha rotto la colonna vertebrale con la mannaia.
La massaia del parroco ha munto il sacrestano facendo la ricotta
Lei mi ha detto che ha begli occhi ma sono come due pidocchi in giro per la faccia.
Lei mi ha detto che ha un bel naso ma è grande come il garage dell'automobile.
Lei mi ha detto che ha belle tette ma sono come le tasche della giacca.
Lei mi ha detto che ha un bel culo ma è come un baule pieno di varicella.
Lei mi ha detto che ha un bel letto, 4 tavole e un cavalletto, e dorme per terra.
Se tu senti quando piscia, lei la molla fissa fissa, sembra tempesta.
Lei mi ha detto che ha un bel taglio, me lo promette non me lo da mai, e che se lo tenga!

Nel gioco FRICO, questa carta permette di convertire le armate avversarie facendole diventare tue. Ma se esce uno al dado, il Plevan è impegnato con la massaia e la carta non funzionerà.



giovedì 22 ottobre 2015

Gender. Online il programma ministeriale

Oh là, finalmente ecco qua il programma ministeriale della nuova materia insegnata a scuola, il famoso Gender.
2 ore settimanali nei primi due ani di scuola elementare, per poi salire a 5 dal terzo ano in poi.

Il Ministero dell'istruzione e il Ministro delle pari opportunità sono ancora indecisi sull'articolo da utilizzare (il gender o la gender). L'utilizzo di uno dei due sembra in evidente contrasto con la disciplina d'insegnamento e andrebbe a rappresentare una discriminazione sessuale nei confronti dell'altro/a. Perciò in questo testo utilizzeremo il nuovo articolo gender "ila", che presto soppianterà le vetuste abitudini eterolinguistiche.

Questi gli argomenti affrontati nel lungo pi ano di studi.

  1. Analisi storico-linguistica dela gender: da analfabeta ad analogico, come mai "anal" è la radice di così tante parole? 
  2. Filosofia antica Gender: gli insegnamenti di Analssimene e Analssimandro, muleti di Mileto dimenticati dagli studi classici.
  3. Matematica Gender: le affascinanti proprietà del \pi/2
  4. Ila Gender nelle specie animali: praticantato tra i bonobo (Pan paniscusSchwarz).
  5. Favole Gender: la lepre e la tartarughina, il lupo e la pecorina. Interverrà l'Orsetto Ricchione.
  6. Ila Gender al cinema: l'evoluzione della famiglia tradizionale dai Robinson a Batman e Robin.
  7. Musica Gender: analisi dei testi dei Cugini di Campagna, Renato Zero e Village People, dal triangolo no a Macho Man
  8. Arte Gender: il periodo culista di Pablo Picazzo.
  9. Alimentazione Gender: la dieta anal, anallergica e analcolica.
  10. Viaggio distruzione: visita guidata alla Jotassassina.


martedì 20 ottobre 2015

I cinghiali triestini

Carte del frico, approfondimento culturale numero 2.

EL CINGHIAL


Pupolo oviamente de Erika Ronchin


Il cinghiale, animale sempre più presente nelle vite e nell'immaginario dei triestini.
Dopo l'incontrastato dominio dei gatti del millennio scorso, che ha portato alla nascita della figura mitologica della gattara, la Guerra per la Supremazia Urbana delle Bestiuzze ha visto il succedersi di diverse dinastie di regnanti:

  • i colombi
  • le pantigane (accasatesi poi in quel di Barcola)
  • i cocai (di cui parleremo in seguito)
  • le cornace
  • i lupi (timido tentativo a Basovizza, ma subito richiamati all'ordine)
  • i cinghiali, che le cronache danno come favoriti nella scalata al potere, anche grazie alla mutazione delle gattare in cinghialare. Sempre più disinibiti, è cronaca di oggi addirittura la visita di un cinghiale in edicola a Borgo:

Foto originale scattata da Katja Volk.

Come finirà la UBSW (Urban Bestiuze Supremacy War)?
Non si sa.
Quel che è certo è cosa faranno i gatti:



mercoledì 14 ottobre 2015

La pioggia friulana

Inizia oggi una serie di approfondimenti dedicati alle 80 carte culturali di FRICO.

Ecco la prima. Vista la giornata, si parla di pioggia!

Pupolo di Erika Ronchin
Ploie.
La pioggia, elemento costante nella vita dei friulani. L'orografia della regione la rende uno dei luoghi più piovosi d'Europa.
E infatti, i friulani hanno 1000 modi di dire pioggia: 

  • breve pioggia, spac di ploie
  • grande pioggia, montanade o ancje montane
  • pioggia dirotta, sglavin o ancje sglavinade
  • pioggia di traverso, ploie di stravint
  • pioggia fitta, ploiam
  • pioggia impetuosa, scravaç
  • pioggia minuta, sbivicje
  • pioggia sottile, plovisine
  • pioggia calda e leggera, aurin
  • pioggia a catinelle, ploie a selis o ancje sglavin
  • pioggia a cateratte, ploie a cîl viert
  • pioggia di breve durata, une passade di ploie
  • uno scroscio di pioggia, un scjas di ploie 
Un sentito grazie ai Felici Ma Furlans che ci insegnano queste perle di friulanità.



venerdì 9 ottobre 2015

Barcolana, e Trieste diventa friulana

Tempo di Barcolana, tempo di polemiche sulla furlanità di Trieste.
Ecco una perla!
E ricordiamo che in porto vecchio c'è la Littorina di Cividale e non il tram de Opcina.
Ocio che riva l'avanguardia delle invasioni furlaniche!


 



P.s. da ieri il nostro ultimo libro Zinque bici e un amaro Montenegro è disponibile nelle librerie di Trieste. 
La storia di cinque ciclomononi da Trieste a Cattaro, persi tra bici, bire, mine, mine, imbucamenti in feste con duecento babe, carnazza, pez, istrianità, amari montenegri e filosofia for dummies.
Correte a ciorlo! :)





sabato 3 ottobre 2015

El gato no ga scientificamente pel cul

Dopo lo studio sulle affinità tra gatti e triestini, si torna a parlare di felini.
Ecco finalmente un importante papero scientifico che dimostra senza ombra di dubbio che i gati no ga pel cul.



Riassumendo, i due studiosi hanno utilizzato il test Ainsworth Strange Situation Test (SST), ovvero mettere gatto e padrone in una stanza nuova e confrontarlo con la stessa situazione ma con gatto e uno sconosciuto. Dopo 17 pagine di studio che trovate qua, il risultato è che:
el gato no ga pel cul nissun.

Il nostro Gatare Department sta tuttavia rielaborando lo studio per valutare l'applicazione ai gatti triestini. Verrà quindi utilizzata una variante del test, il Vicentin Longhi Situation Test (LST), in cui lo sconosciuto sarà un vicentino, per valutare se il gatto se caga in tele braghe o se no ga pel cul uguale.

Gatto condito secondo antica ricetta vicentina. No el ga comunque pel cul.

Monon Behavior in the world. La rubrica dedicata ai più importanti studi scientifici VERI che ci hanno praticamente rubato. Maledeti ciò.


I NOSTRI LIBRI E GIOCHI:


venerdì 2 ottobre 2015

Care segnalazioni: i ne ga rubà el meteo

Tuto i ne porta via. Anche el meteo, maledeti.
Ma chi? i furlani, chiaro!
Per fortuna questa segnalazione ci mette all'erta, prima che ci portino via anche altro!





giovedì 1 ottobre 2015

Trieste no xe per bici

Oggi, 1 ottobre 2015, è il giorno.
Quel giorno.
L'Armageddon ciclistico.
Via Mazzini è ufficialmente ciclabile.

Sono le 16 ormai, per cui è probabile che questo post non trovi più alcun lettore vivo per leggerlo.

Tuttavia una speranza c'è.
Una formula antica, tramandata di generazione in generazione, per mettere in guardia la città di Trieste dal pericolo a due ruote e una cadena.
"Trieste no xe per bici".

Ma non è così facile.
La formula, per funzionare, va recitata con la corretta posologia indicata nella ricetta di Paul Noseh:
15% sarcasmo scetticista
15% ranzidume geriatrico
10% supponenza orografica
10% nosepolismo cosmico
50% scontrosa grazia

Se pronunciata correttamente, la formula farà comparire magicamente questo cartello e la via sarà di nuovo libera dalle pericolose bici.
Daghe!

E il gatto del cartello?
Xe un gato. E el fa el gato po. Cioè no ga pel cul.


Grazie a Fulvio per la segnalazione del cartello ;)