lunedì 14 aprile 2014

Bora a Trieste: come misurarla col cul dei cocai

Bora e Cocai. Un classico binomio triestino. Da oggi, grazie alla ricerca scientifica, i loro destini saranno ancora più uniti, ciò.

Ecco qua infatti l'ottimo paper di B. Vonnegut che mette in relazione la forza dei tornado con la spennacchiosità delle galline: Chicken Plucking as Measure of Tornado Wind Speed.
In pratica el mato dimostra con accortezza scientifica che più il tornado suffia, più le galline ghe se spela el cul. Figon.

Ovviamente il Monon Behavior Research Department non poteva esimersi dai suoi doveri di ricerca e divulgazione scientifica, e quindi da domani sarà subito al lavoro, rielaborando questa importante scoperta georeferenziandola nell'importante Dipartimento di Ricerca Cocalica Avanzata del Pedocin, lato Babe.

Niente galline però. Per capir se xe bora, basterà vardar el cul dei cocai.
- Siora Jole, la ga visto coss'che sufia ogi ah, xe un remitur numero uno!
- Ma cossa la me ciol pel fioco? La vardi el cocal là, quante piume che el ga int'el cul! No xe più la bora de una volta!

Spugna, famoso ricercator (de vinazza) locale, mentre monitora le piume sul cul de un cocal dopo che la bora sufiava a 103,5 Km/h.

Stefano Cocal, un dei più resistenti, anche la peggior bora fadiga 'ssai a farghe el cul.

Ma tornado xe più de bora? Certo. El tornado sufia de cagarse. Ma anche la bora sufia de cagarse. Sì, ma el tornado in più gira come una trotola.  
El tornado in pratica xe la bora co ghe gira le bale.


Monon Behavior in the world. La rubrica dedicata ai più importanti studi scientifici VERI che ci hanno praticamente rubato. Maledeti ciò.

 Bon, e adesso non vi resta che andare a comprare l'osmiza sul mare e regalarlo a tutti!
Se no el cul dei cocai sarà sempre spelà!

L'Osmiza sul mare lo trovate in tutte le librerie di Trieste e Bisiacaria a 10 euri.
Oppure comodamente online a questo link.
O anche in formato ebook.



FOLLOW THE WHITE COCAL!

2 commenti:

  1. uauuauauauuauauhahahahhaha!!!

    RispondiElimina
  2. varda che in trestin la trottola se ciama zurlo, me sa che te son regnicolo e pignata!

    RispondiElimina

Disi la tua, ale!